Amy Winehouse raccontata dal padre in Amy, mia figlia



A quasi un anno dalla tragica scomparsa di Amy Winehouse, arriva in Italia, portato da Bompiani, la biografia della scomparsa cantante inglese, cioè Amy, mia figlia, opera scritta dal padre Mitch Winehouse.

Superfluo dire che si tratta di un libro di memorie in cui il padre vuole condividere, in maniera postuma, alcuni dei molti dettagli, rimasti inediti finora, della  vita, sia pubblica che privata, della celebre figlia scomparsa. Il libro tocca quindi pagine dolorose come il rapporto di Amy con droga e alcool, descrive la scalata verso il successo attraversando tutta la parabola sentimentale, vedi i problemi sentimentali con l’ex marito Blake Fielder-Civil, della cantante prematuramente  scomparsa lo scorso 23 luglio 2011.

Come accennato prima Mitch Winehouse non ha voluto nascondere i problemi della figlia sotto il tappeto o mentire, ma ha preferito affrontare a muso duro i problemi di dipendenza che Amy ha avuto in vita, per aiutare altri, con questo esempio, a non cadere in tali trappole.

Mitch Winehouse ha voluto spiegare in merito: “Molto prima che Amy diventasse una tossicodipendente nessuno poteva dirle cosa fare. Una volta iniziato a drogarsi la sua ostinazione è peggiorata. Ci sono stati momenti in cui voleva essere pulita, ma erano sempre meno degli altri”.

I ricavati delle vendite del libro Amy, mia figlia, saranno devoluti all’associazione Amy Winehouese Fondation, preseduta dal padre Mitch, , associazione che prova ad aiutare i giovani con problemi di droga e alcool.

Sinossi del libro Amy, mia figlia

Il 23 luglio 2011 la famiglia, gli amici e milioni di fan hanno appreso la notizia della scomparsa di Amy Winehouse. Il 23 luglio, con Amy, sono volati via un idolo, un’icona, un genio e una voce straordinari. In questo libro, per la prima volta, il padre e confidente di Amy, Mitch, racconta il lato più riservato di sua figlia: la ragazza che dalla periferia di Londra ha raggiunto la fama mondiale e la donna tormentata. Attraverso testimonianze inedite e ricordi personali, prende forma il profilo di una ragazza dolce con una voce magica, dagli anni turbolenti dell’adolescenza alle influenze musicali che ne hanno segnato la folgorante carriera, dai sogni di successo ai giorni più difficili della lotta contro le dipendenze. Questo libro – che sa muoversi tra il personaggio pubblico di Amy e la sua vita privata – getta uno sguardo nuovo, inedito e pieno d’amore nella vita dell’artista di maggior talento della sua generazione. Un libro scritto dall’uomo che conosceva Amy meglio di tutti.