Dal 15 giugno il Festival degli scrittori 2011 a Firenze, con Zadie Smith



Il Premio Gregor Von Rezzori cambia e muta e da quest’anno diventa il Festival degli Scrittori. Nasce così il primo festival letterario, di respiro internazionale, della città di Firenze che comincerà il prossimo 15 giugno per terminare due giorni dopo, il 17.

I finalisti per la migliore opera di narrativa straniera tradotta in italiano sono:
Aleksandar Hemon con «Il progetto Lazarus» (Einaudi); David Mitchell con «I mille autunni di Jacob de Zoet» (Frassinelli); Marie NDiaye con «Tre donne forti» (Giunti); Miguel Syjuco con «Ilustrado» (Fazi); Wells Tower con «Tutto bruciato, tutto devastato» (Mondadori).

Per la miglior traduzione in italiano di un’opera di narrativa straniera la giuria ha invece deciso di attribuire un ex – equo per la traduzione del «Grande Gatsby» di Francis Scott Fitzgerald a Franca Cavagnoli (Feltrinelli) Tommaso Pincio (minimum fax) e Roberto Serrai (Marsilio).

La cerimonia di premiazione avrà luogo venerdì 17 giugno alle ore 18,30, nel Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio a Firenze alla presenza del sindaco Matteo Renzi. Ma nei giorni del Festival in città ci saranno reading e incontri con scrittori del calibro di  Zadie Smith, Colm Toibin, Edmund White, Bjorn Larsson, Alberto Manguel, Chiara Valerio, Giorgio Vasta, Elena Stancanelli e Lorenzo Pavolini.

Di sicuro interesse sarà la lezione intitolata “Perchè scrivere”, che sarà tenuta dalla scrittrice britannica Zadie Smith, in programma il 15 giugno alle ore 18 a Palazzo Medici Riccardi. Sempre la Smith, il giorno seguente, sarà poi ospite di un incontro con Livia Manera e l’assessore da Empoli alle Murate in programma alle ore 19.

Buon Festival degli scrittori a tutti!