Facebook In The Rain di Paola Mastrocola



Il titolo, come l’argomento, è il più trendy possibile, ma dietro alla malizia del settore marketing, tenete sempre presente che qui abbiamo la bravura dell’agile penna di Paola Mastrocola e l’esperienza di una casa editrice validissima, come la Guanda.

In questo Facebook in the rain, ridondante alla Gene Kelly, viviamo l’esperienza di Evandra, protagonista smarritasi nei meandri del suo computer e degli onnipresenti social network, una donna vedova rimasta intrappolata nei legami della rete.

L’identità di Evandra diventa quindi digitale, con buona pace della liquidità di Baumann, e si disperde in maniera surreale tra un bit e l’altro alla ricerca del vero amore, ricerca che diventerà dipendenza fine a se stessa. La Mastrocola inavvertitamente tocca più corde di quel che magari avrebbe voluto pizzicare con questo suo racconto, godibilissimo, che apre le porte reali e virtuali a nuovi e inquitanti scenari

 

“In un piccolo paese del centro Italia, addossato agli Appennini ma non troppo, a un certo punto si produsse un fatto così strano che la gente diceva: non ci posso credere, a andava avanti e indietro sotto le finestre incriminate, anche il giorno dopo e quello dopo ancora, prima di capire come poteva funzionare un marchingegno tale, e chi lo aveva costruito, sempre che qualcuno lo avesse costruito e non fosse invece opera del diavolo…”

 

Paola Mastrocola è nata nel 1956 a Torino, dove risiede. Insegna lettere in un liceo scientifico. Fino al 1999 ha pubblicato poesie e saggi sulla letteratura del Trecento e Cinquecento. Dal 2000, presso Guanda ha pubblicato cinque romanzi (La gallina volante, Palline di pane, Una barca nel bosco, Più lontana della luna e La narice del coniglio), il pamphlet narrativo La scuola raccontata al mio cane, il romanzo-favola Che animale sei?.

 

FACEBOOK IN THE RAIN

Autore: Paola Mastrocola
Pagg. 132
€ 10.00
Narrativa
Collana: Prosa contemporanea
In libreria dal: 8 Marzo 2012