Gabriela Adamesteanu al Festivaletteratura di Mantova 2012



La scrittrice romena  Gabriela Adamesteanu sarà presente al Festivaletteratura di Mantova, evento in programma nel prossimo arco di tempo compreso tra il 5 e il 9 settembre 2012.

Gabriela Adamesteanu arriverà nei prossimi giorni nel nostro paese e i lettori potranno incontrarla  domenica 9 settembre alle ore 17 , presso la Casa del Mantegna, all’evento intitolato  “Ulisse abita qui”. Con l’autrice interviene la giornalista Marilia Piccone.

Saggista, giornalista, traduttrice, la Adamesteanu è considerata tra le voci più rilevanti della letteratura e della cultura romene contemporanee, esponente di spicco dell’intellighenzia post-decembrista. Proprio nei giorni della rassegna, per la precisione il prossimo 6 settembre 2012, Cavallo di Ferro editore manderà in libreria il romanzo, fino ad oggi inedito, con cui l’autrice si è imposta all’attenzione del pubblico e della critica europea: Verrà il giorno.

Verrà il giorno è stato pubblicato per la prima volta nel 1975 ed è oggi diventato un classico della letteratura contemporanea, avendo avuto successive riedizioni in Romania e traduzioni all’estero (in Francia presso la Gallimard). La presente traduzione è ampliata delle parti che vennero censurate nella prima edizione.

“Quante volte mi ero sentita a disagio in mezzo alle altre, quando scendevamo a mangiare, quando andavamo a ballare o ritornavamo insieme, con le stesse gonne da quattro soldi che accorciavamo sempre, con le stesse pettinature che copiavamo le une dalle altre e le stesse battute scherzose che ci chiudevano nel nostro mondo? C’era da qualche parte un cerchio invisibile che non sapevo come rompere per diventare me stessa agli occhi degli altri”.

Gabriela Adamesteanu (Târgu Ocna, Romania, 1942) è una delle voci più rilevanti della letteratura e della cultura romene contemporanee. Scrittrice, traduttrice e giornalista, è autrice di raccolte di racconti e romanzi, best-seller in patria e vincitori di numerosi premi nazionali. Per il suo impegno a favore della democratizzazione della Romania, ha vinto l’HellmanGrant da Human Rights Watch nel 2002.