Il Mondo Secondo Garp di John Irving



A molti amanti dei libri e delle lettura, capita di passeggiare la domenica per mercatini dell’usato, alla ricerca di qualcosa di insolito, di un libro fuori catalogo o semplicemente per curiosità.

 

Così è capitato anche a me, sotto a diverse edizioni di libri ancora in commercio, trovare una vecchia edizione di un libro ancora in commercio, anche se poco reclamizzato.

 

Sto parlando del capolavoro di John Irving, grande esponente della scuola narrativa americana, paragonabile a Mailer o a Heller per importanza, non per contenuti.

 

Dicevo, che mi è così capitato di trovare un libro blu, una copertina retrò con una grafica improponibile al giorno d’oggi dove c’è un acquerello di un ragazzo accompagnato da una macchina e da un rospo…no comment…

 

Ma poi il titolo arriva subito in soccorso: si tratta de Il Mondo Secondo Garp, il libro che avevo sempre cercato.

 

Ci sono libri, dovete sapere che si cercano sempre e che non si trovano mai e per un motivo o per l’altro lungi sempre da noi la voglia di ordinare.

 

Sotto al misterioso e strano rospo di copertina, appena sotto al nome dell’autore in nero ecco campeggiare in rosso per scelta di qualche grafico Bompiani dell’epoca la dicitura:

Quando la vita è approssimata per eccesso…

 

Già tutto questo è il Mondo Secondo Garp, dove Garp è il protagonista e narratore di un mondo fatto di editori, assassini, campioni di lotta libera, insegnanti, transessuali, mariti e mogli.

 

Garp ha un nome ed è venuto al mondo in maniera decisamente originale, la madre, un’infermiera, ha voluto approfittare dell’erezione di un soldato in coma per concepire il figlio che aveva sempre desiderato.

 

Ma i problemi non finiscono certo qui perché Garp da grande vuole fare lo scrittore ma c’è nell’aria un ammonimento: il sotto-rospo (ecco che dalla copertina è passato alla storia) , sempre in agguato, tonfa, saltella, gracida, annuncia angosciose tragedie,.

 

Una saga familiare che abbraccia 4 generazioni e due continenti: un succedersi tumultuoso di fatti, un romanzo comico, spietato e terribile per lucidità e anti conformismo.

 

 

Il mondo di Garp, in precario , stupendo equilibrio, dove tragedia, violenza, amori, compaiono vivamente e fortemente intrecciati.

 

 

Un capolavoro personale, una chiara dimostrazione del credo morale ed estetico di Irving.

 

Buona lettura domenicale a tutti.

Dal libro fu tratto anche un celebre film con Robin Williams..