Le Luci Di Settembre Zafon trama e recensione libro



 

“Le Luci Di Settembre” è uno dei libri più venduti in Italia in questo periodo. Già stato pubblicato in Spagna nel 1996 e messo nella categoria dei libri per ragazzi, questo libro è stato riproposto da una delle più famose e potenti case editrici, la Mondadori. L’autore del libro, Carlos Ruiz Zafon, è famoso per la scrittura di libri come “L’ombra del vento” e “Il gioco dell’angelo”. Nonostante i suoi primi quattro lavori ( attorniati per moltissimo

tempo da impicci legali, ma ora qualsiasi lettore proveniente da ogni angolo del mondo è libero di consultarli ) furono catalogati nel settore dei libri per ragazzi, lui aveva il desiderio di coinvolgere lettori di tutte le età. La protagonista, la vedova Simone Sauvelle, scappa da Parigi assieme ai suoi due figli, Irene e Dorian, per sfuggire agli enormi debiti lasciati dal marito defunto e si rifugiano in un piccolo paese situato sulla costa. Qui Lazarus Jahn (un fabbricante di giocattoli residente nella nella grandissima abitazione di Cravenmoore, in cui vive con la moglie malata) assume la sfortunata vedova come governante. Da qui la vita scorre tranquilla: Lazarus si dimostra una persona molto simpatica e si comporta benissimo con Simone e i suoi figli. Ma ad un certo la pace e la tranquillità che vige a Cravenmoore viene turbata da fatti oscuri ed apparizioni alquanto agghiaccianti, come l’assassinio di Hannah, la cuoca di casa, di cui una misteriosa ombra si prende possesso della tenuta. Irene e Ismael, il figlio della cuoca, riusciranno a svelare l’enigma che si avvolge attorno alla fabbrica di giocattoli e a sconfiggere le tenebre e le ombre che girano dentro la casa di Cravenmoore?