Parole tra le dita: il concorso dedicato ai fingerbooks



Al via da marzo un’iniziativa del tutto originale: Parole tra le dita, lanciata da OkBook con la collaborazione di iLibri.

Il meccanismo è semplice, viene proposta una parola che dovrà essere l’argomento centrale del racconto-fingerbook.

Il racconto che colpirà di più sarà pubblicato e venduto sotto forma di fingerbook da OkBook e dagli store online collegati.

Ma ancora più interessante, al vincitore sarà offerto un regolare contratto dalla casa editrice.

Evento tutto online, come si conviene per le nuove generazioni di lettori e di scrittori, avrà cadenza bimestrale e durerà per tutto l’anno.

Ogni autore potrà partecipare una volta sola e sarà molto importante costruire il racconto intorno alla parola chiave e non superare un certo limite di lunghezza.

Il concorso è completamente gratuito, per maggiori informazioni e per la nuova parola chiave, in uscita ogni 5 del mese, potete visitare il sito di OkBook.

Insomma, sembra proprio il momento giusto per tirare fuori dal cassetto l’ispirazione e la voglia di buttare giù due righe.