Premio Strega 2012: i cinque finalisti



Ci siamo, il premio Strega arriva alla sua cinquina finale, infatti a contendersi l’edizione 2012 sono restati i seguenti romanzi:

- Qualcosa di scritto, Emanuele Trevi, Ponte alle Grazie

- Il Silenzio dell’onda, Gianrico Carofiglio, Rizzoli

- Inseparabili.Il fuoco amico dei ricordi, Alessandro Piperno, Mondadori

- Nel tempo di mezzo, Marcello Fois, Einaudi

- La colpa, Lorenza Ghinelli, Newton

Lo scrutinio si è tenuto ieri sera, quando Edoardo Nesi, vincitore dell’edizione precedente, affiancato dal presidente della Fondazione Bellonci, Tullio De Mauro, ha annunciato per via ufficiale la Cinquina finalista. Emanuele Trevi con il suo Qualcosa di scritto ha superato tutti e si e’ imposto con 92 voti, seguito da Il silenzio dell’onda di Gianrico Carofiglio con voti 70. Terza piazza di gradimento per Inseparabili. Il fuoco amico dei ricordi di Alessandro Piperno con voti 68 che precede per quattro preferenze Nel tempo di mezzo di Marcello Fois con voti 64. Chiude il gruppo, ma solo momentaneamente, l’outisder Lorenza Ghinelli con il suo La colpa’ che ha ottenuto 38  voti.

Questo risultato comprende i 400 voti degli Amici della domenica e i 60 voti dei lettori ‘forti’ segnalati da altrettante librerie associate all’ALI distribuite in tutta la Penisola. Le preferenze dei voti collettivi sono invece state: i dieci comitati italiani della ‘Societa’ Dante Alighieri’ hanno votato per Gianrico Carofiglio; le 30 scuole romane dell’Anno Stregato hanno espresso la loro preferenza per Gianrico Carofiglio; il Liceo Einstein di Berlino ha votato per Giovanni Greco; gli Istituti Italiani di Cultura hanno votato Gianrico Carofiglio (Atene), Alessandro Piperno (Il Cairo), Marcello Fois (Helsinki), Emanuele Trevi (Los Angeles), Marcello Fois (Montreal), Giorgio Manacorda (Mosca), Emanuele Trevi (Praga), Marcello Fois (Tokyo), Marcello Fois (Karl Franzens-Universitat Graz).

Per la seconda votazione e la conseguente proclamazione del vincitore non ci resta che aspettare il prossimo 5 luglio,nello scenario del Ninfeo di Villa Giulia