Ruby Rubacuori entra nel Labirinto Femminile di Alfonso Luigi Marra



Ci risiamo…non c’è 2 senza 3 ed ecco così che Alfonso Luigi Marra dopo aver ingaggiato Manuela Arcuri prima e Lele Mora, ora si affida a una delle bellezze più controverse e scandalose d’Italia:

Ruby Rubacuori.

Nonostante sia al centro di polemiche ben più gravi, la bellezza marocchina ha trovato modo di perorare la causa perpetrata dallo scrittore napoletano.

Ed eccola così ritrovarsi desnuda, quasi totalmente vestita da un pseudo V per Vendetta “perché il regime ha spogliato la società e c’è da cercare il capro espiatorio” come recita la Rubacuori mostrando nel video parte della sue grazia esotica.

“La radice del male è nel signoraggio bancario primario e secondario”, per enfatizzare poi il momento ricco di pathos con un lento ribaltone della sua mano sinistra mentre la destra se ne sta appoggiata sul fianco, quasi a coprire un tatuaggio ti vedo e non ti vedo coperto dalla lingerie nera.

La musica è la stessa che ha già accompagnato i video di Mora e dell’Arcuri, mentre la location di fondo dovrebbe essere una simil banca internazionale con tanto di scritta bank per aiutare lo spettatore/ possibile lettore.

Dal sesso all’amore, dalla disoccupazione all’economia, c’è tutto nel Labirinto femminile di Alfonso Luigi Marra, il libro più chiacchierato dell’anno.

Sempre dal video ci è dato sapere che ora possibile scaricare gratuitamente, dal sito dell’autore, le prime 140 pagine delle 360 che compongono l’intero volume.

Leggetevelo.