Stephen King: lo scrittore maestro dell’horror debutta alla radio



Siamo abituati a vederlo al cinema o in televisione, soprattutto grazie ai suoi lavori letterari, ma ora Stephen King, maestro indiscusso dell’horror made in Usa, ha creato un talk-show radiofonico con lo scopo di sferzare i politici americani, per dare una scossa alla nazione.

A giorni ci sarà il debutto ufficiale e l’obiettivo è già dichiarato: fare informazione e divertimento tramite provocazioni politiche e legnate verbali; uno dei bersagli pre annunciati sarà ad esempio a Glenn Beck, l’idolo dei Tea Party.

Si vede che a King non è bastato vendere 350 milioni di copie nel mondo grazie a una cinquantina di libri di successo visto che ora il re dell’horror vuole passare a confrontarsi con l’opinione pubblica facendo davvero sentire la sua voce in questo nuovo programma mattutino che sarà tramesso nel Maine da due stazioni radio, che lo scrittore possiede in comproprietà con la moglie Thabita.

Il programma sarà intitolato The Pulse Morning Show e la prima puntata è prevista il prossimo 12 settembre, un giorno dopo l’11 settembre, quel 9/11 diventato un vero e proprio incubo per la nazione americana, tra le 6 e le 10 del mattino. Inoltre il  programma avrà  una sua presenza su internet grazie al sito www.zoneradio.com, altra proprietà dello scrittore.

Stephen King stesso in una conferenza stampa ha dichiarato in proposito: ”Cercheremo di fare informazione ma anche di essere provocatori. Tenteremo di essere divertenti e cercheremo di essere una forza positiva per la comunità”.

Principali opere dell’autore:

Carrie, Le notti di Salem (Salem’s Lot), Shining (The Shining), L’ombra dello scorpione – (The Stand) , La zona morta (The Dead Zone) , Cujo, Christine – La macchina infernale – (Christine) , Pet Sematary ,Unico indizio la luna piena – (The Cycle of the Werewolf) , It, Misery , La metà oscura (The Dark Half) ,Il gioco di Gerald (Gerald’s Game), Dolores Claiborne, Il miglio verde – (The Green Mile), La bambina che amava Tom Gordon (The Girl Who Loved Tom Gordon)