Una morte sospetta di Hannah Berry



Guanda, editore da tempo dedito alla graphic novel, per impreziosire la sua collana ha scelto di pubblicare quest’interessante e originale Una morte sospetta, opera di Hannah Berry.

Un’opera sorprendente, se non proprio rivoluzionaria, tratteggiata a tinte naif, tenue, soft e grigie per un conturbante noir che potrebbe essere stato scritto dalla penna di Ionesco e di Mrozek, padri del teatro dell’assurdo. Fernández Britten è un consulente investigativo, quello che una volta era il ruolo del’investigatore privato, conosciuto anche con il soprannome di Spezzacuori. Protagonista cinico quanto basta, duro e riflessivo, vive in un mondo che non vuole, visto il continuo rimorso che lo tormenta per aver rovinato la vita dei suoi clienti con i risultati delle sue indagini.

Ad aiutarlo però in questa assurda vicenda, c’è un assistente particolare quanto improbabile, una bustina da tè che dalla paura arriva a far infusione nella tasca della giacca.
A qualcuno potrà certo ricordare il formaggio nel frigo dell’Uomo Ragno di Straczinsky…

Ad ogni modo Una morte sospetta di Hannah Berry è un’opera godibilissima, ricca di richiami e rimandi ai classici di genere, dal noir, al classico, dalla letteratura al cinema.

Alcune trovate grafiche sono poi decisamente originali e accattivanti e il tormentone dell’imigrato senza poter accomunare il protagonista più a Mrozek che a Ionesco in questa farsa teatrale nata sotto il segno delle nuvole a fumetti.

Perchè come scrive il Times, e come riporta l’editore nella copertina dell’edizione italiana : “Un connubio perfetto tra disegno e racconto.”

 

UNA MORTE SOSPETTA

Autore: Hannah Berry
Pagg. 112
€ 20.00
Graphic novel
Collana: Guanda Graphic