2 Giugno 2011 si è spenta Josephine Hart

Si è spenta ieri Josephine Hart (1 marzo 1944 – 2 giugno 2011) scrittrice, produttrice teatrale e personaggio televisivo irlandese.

Il suo lavoro più famoso, senza ombra di dubbio alcuno, è Il danno (Damage) (1991), libro in grado di vendere 5 milioni di copie in tutto il mondo e portato poi sul grande schermo nel 1992 da Louis Malle, Jeremy Irons e Juliette Binoche.

Ecco, adesso non è che vogliamo fare come il Figlio Unico alternativo di Rino Gaetano parlando di un libro che non si è letto.
Lo confesso, non ho letto quel libro, Il danno, anche se mi ero sempre riproposto di farlo una volta o l’altra.
Perché, sono quasi sicuro, che questo libro è entrato nella storia personale di molti di voi come una chimera.
Nella mia ci entrò per caso, ovviamente al termine di una relazione.
Fu una mia amica a consigliarmi la lettura de Il Danno.

“Leggilo” disse “capirai molte cose, è un libro che insegna molto”.

“E cosa insegna?”

“Che una persona ferita può fare molto male perché sa che si guarisce, che si sopravvive al dolore e non si cura dei danni che può fare…”

“Bell’affare”, questo lo pensai, non lo pronunciai ad alta voce, ma da allora Il Danno è Josephine Hart sono nomi entrati nella mia lista mentale, negli appunti dei libri da leggere e non…e purtroppo, o per fortuna (chi lo sa) è rimasto lì anche ora che la sua scrittrice ci ha lasciato.

Per chi proprio lo volesse sapere comelibro terapia in seguito alla rottura preferii leggere C’era una volta l’amore ma ho dovuto ammazzarlo, libro di Medina Reyes Efraim.

 

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica