250000 libri rari della British Library saranno disponibili su Google Books

Si dimostra davvero di un certo interesse l’accordo appena siglato tra il colosso di internet, Google, e la prestigiosa British Library.

L’accordo in questione è stato sottoscritto per poter portare in formato digitale alcuni rari volumi del periodo compreso tra il 1700 e il 1870 circa.
Si parla di quasi 250 000 testi, volumi che saranno resi gratuitamente disponibili sul canale tematico di Google Books.

Possiamo tranquillamente dire che questo è un ottimo esempio di tentativo mirato a conservare e preservare la storia e la cultura, rendendola universale e gratuita.
I 250.000 testi soggetti all’accordo comprendono tomi, periodici e pamphlet.
Si parla quindi oltre 40 milioni di pagine, tutte pertinenti a un periodo storico rilevante che abbraccia molti eventi di assoluto interesse per la storia dell’umanità, come ad esempio la Rivoluzione Francese, la Rivoluzione Industriale, la Guerra di Crimea, la fine della tratta degli schiavi e molto altro ancora.

Tra l’altro, questo importante accordo, potrebbe essere solamente la punta dell’iceberg visto che la British Library vanta una collezione di 14 milioni di testi, e c’è da considerare che  molti di questi volumi non dovrebbero avere problemi a essere digitalizzati da Google visto che ormai non sono più protette dalla legge del diritto d’autore.

Dame Lynne Brindley, responsabile della British Library, nelle sue vesti di Ceo si è detta molto soddisfatta dell’accordo  appena raggiunto con Google e ha voluto porre l’accento sul fatto che:

“Nel XIX secolo, era un desiderio dei nostri predecessori dare a chiunque l’accesso a quante più fonti informative possibile, per assicurarsi che la conoscenza non fosse ristretta solo a coloro che potevano varcare la soglia di una biblioteca privata”.

 

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica