E-book più venduti dei libri cartacei: ma su che dati?

Ogni tanto escono notizie del genere e anche se personalmente non ci credo troppo è anche giusto riportarle per chi ha nell’e book il suo credo presente.

Sembra infatti che stia crescendo in maniera impressionante il numero di e-reader e il mercato sta editoriale starebbe quindi per riflettere questi numeri, almeno negli Stati Uniti.

Secondo l’Associazione degli Editori, lo scorso febbraio le vendite di e-book libri hanno generato 90 milioni di dollari di ricavi contro gli 81,2 milioni dei tradizionali libri cartacei.

L’Associazione degli Editori americani vuole però precisare che i numeri non sono definitivi e che probabilmente non tengono conto di tutte le vendite di libri normali (ah sì, davvero e di che dati hanno tenuto conto allora prima di diffondere la notizia?).

In ogni caso una crescita annuale del 202% dovrebbe poter rappresentare, a loro dire, un indicatore sufficiente sui gusti dei moderni lettori.

Ma come si dice: se prima eravamo in due a ballare l’Hully Gully… adesso siamo in quattro a ballare l’ Hully Gully…

Nel senso che quando si parla di certe cifre si fa presto a fare i conti, dimenticando però che è facile contar le vendite degli e-book mentre rappresenta una maggiore difficoltà calcolare le vendite dei libri cartacei vista la presenza di più canali di vendita di cui il libro tradizionale attualmente dispone.

 

Questa notizia segue quanto già affermato da Amazon, da poco sbarcato anche in Italia, e legato a Kindle, il il suo e-reader: il sorpasso di vendita degli e-book sul sito di Amazon era già avvenuto lo scorso anno.

 

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica