I libri consigliati da Francis Scott Fitzgerald

Lo scrittore americano Francis Scott Fitzgerald, nel 1936, aveva stilato un elenco di consigli per l’infermiera Dorothy Richardson, ma quali sono i libri consigliati all’amica da l’autore de Il Grande Gatsby? Continuate a leggere qui di seguito per scoprirle.

Il primo dei libri di questa lista è «Nostra sorella Carrie» di Theodore Dreiser, a cui segue «Vita di Gesù» di Ernest Renan e «Casa di bambola» del norvegese Henrik Ibsen. Poi troviamo «Winesbourg, Ohio» di Sherwood Anderson, «Il racconto delle vecchie» di Arnold Bennett, «Il falcone maltese» di Dashiel Hammett, «Il rosso e il nero» di Stendhal e i racconti di Guy de Maupassant. Al nono posto di questo particolare elenco si colloca un saggio,  cioè An outline of abnormal psychology  mentre al decimo tornano le novelle, stavolta di Cechov, all’undicesimo la raccolta «The best american humorous short stories» edito da Alexander Jessup. Non poteva mancare Joseph Conrad con la«Vittoria», che anticipa nella lista «La rivolta degli angeli» di Anatole France e «Santuario» di William Faulkner. Marcel Proust era uno degli autori preferiti di Fitzgerald, tanto che alla Richardson ne consiglia ben tre opere: «All’ombra delle fanciulle in fiore», «I Guermantes», «Dalla parte di Swann». Sul finire dell’elenco ci sono «Vento del Sud» di Norman Douglas, «Festa in giardino» di Katherine Mansfield, «Guerra e Pace» di Leon Tolstoi e  a chiudere questi consigli sui libri da leggere c’è «tutti i poemi di John Keats e Percy Bysshe Shelley».

Ricordiamo ai nostri lettori che  Francis Scott Key Fitzgerald è stato uno scrittore e sceneggiatore statunitense, autore di romanzi e racconti. È considerato uno fra i maggiori autori  del XX secolo.

465px-Francis_Scott_Fitzgerald_1937_June_4_(2)_(photo_by_Carl_van_Vechten)

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica