Il Nazista E Il Barbiere di Edgar Hilsenrath

La Storia è quella nota e risaputa, ma a volte la Storia è piena di mille piccole altre storie.

Hilsenrath, in questa sua opera, decide quindi di accompagnare la Storia, o parte di essa, con mille altre storie raccontandoci le vicende umane di Schulz e Filkenstein, cognomi che una volta incontravi spesso assieme in Germania.

Schulz è tedesco e Filkenstein ebreo e a dividerli interviene la Seconda Guerra Mondiale in un mondo impazzito che continuò ad andare avanti con Schulz, che nel classico scambio delle parti, prende il posto di Filkenstein e del suo sogno.

Lui, che era stato lo sterminatore delle SS, si trova ora costretto per sopravvivere a prendere l’identità dell’amico, da lui stesso ucciso.

Una condanna d’identità che lo porta a sognare, una volta finita guerra di aprire un negozio di barbiere e di chiamarlo l’uomo di Mondo,
Un negozio che deve essere d’angolo e all’angolo giusto!

Il libro corre via in 400 pagine dove succede di tutto: dal mercato nero, allo sbarco in Terra Santa, alle guerre con gli Arabi fino al trapianto di cuore, e tutto qui è consegnato ufficialmente alla Letteratura, perché sei si parla di Storia con la Esse maiuscola, si deve anche parlare di Letteratura con la Elle maiuscola.

Un libro mai banale, mai prevedibile, toccante per tematica e parole, ricco di descrizioni immaginifiche del mondo, dalla foresta polacca al bosco dei sei milioni, tutto è rivisitato e ritoccato attraverso la penna della maestria e della grazia.

Ci vuol coraggio a leggerlo, vero, perchè non facile soprattutto all’’inizio, dove è senz’altro scioccante nel suo affrontare i temi degli abusi sessuali in società malate.
Ma da lì si scivola poi verso i discorsi di Hitler e la sua salita al Monte degli Ulivi…

C’è molto, moltissimo in questo libro, si potrebbe dire di tutto ma è un libro che va letto e conservato, da prestare e da farsi ridare per rileggere un’altra storia e poi un’altra storia ancora, ma fate attenzione che non si parla qui di un Mille e Una Notte perché questo è il racconto di una lunga notte, dell’oscurità di un’anima che arriva all’alba.

 

Il nazista e il barbiere

Edgar Hilsenrath

Edizioni Marcos y Marcos

Titolo originale Der nazi e der friseur

 

 

 

 

 

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica