Ritrovato un poema di Shelley senza censura

Oggi riportiamo, con non poco piacere, una notizia che farà la gioia di tutti i romantici lettori di poesia, infatti è da poco rivenuta alla luce  una delle rare copie originali, quindi prive di censura, di Laon e Cythna del grande poeta romantico inglese Percy Bysshe Shelley, ma andiamo subito a vedere meglio i dettagli di questo importante ritrovamento letterario.

 

Il recente ritrovamento riguarda il  lungo poema in forma narrativa in cui il grande poeta romantico inglese attaccava la religione, rappresentando una coppia di amanti incestuosi. Nel 1816 l’opera scandalosa fu ritirata dopo solo la pubblicazione di alcuni esemplari, poi riveduta e pubblicata sotto il titolo di La rivolta dell’Islam, correva l’anno 1818 per la precisione. Ora la copia è stata ritrovata nella Morgan Library and Museum di New York, come spiegano due studiosi britannici, Nora Crook e Stephen Allen, sul ‘Times Literary Supplement, sostenendo che le censure non furono decise autonomamente da Shelley ma imposte all’autore da qualche suo amico. Ricordiamo ai nostri lettori che Percy Bysshe Shelley è stato un poeta inglese, considerato uno dei più grandi poeti romantici. È famoso per aver scritto opere da antologia quali Ozymandias, l’Ode al vento occidentale(Ode to the West Wind), A un’allodola (To a Skylark), e La maschera dell’anarchia (The Masque of Anarchy), ma quelli che vengono ritenuti i suoi capolavori furono i poemi narrativi visionari come il Prometeo liberato (Prometheus Unbound) e l’Adonais (Adonais)

Continuate a seguirci, sempre qui, sulle vostre affezionate pagine on line di libri 10 per essere aggiornati su tutte le principali novità letterarie, come questo importante ritrovamento del poema di Shelley non censurato che abbiamo appena visto insieme.

488px-Percy_Bysshe_Shelley_by_Alfred_Clint

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica